IL MIO EDITORIALE

In questa pagina verranno inserite, di volta in volta, alcune mie riflessioni sull'alternarsi delle stagioni e delle varie ricorrenze dell'anno.

La Primavera di Botticelli
E' dolce primavera
Alle selve, alle foglie dei boschi è dolce primavera;
A primavera gonfia la terra avida di semi.
Allora il Cielo, padre onnipotente, scende
Con piogge fertili
E accende ogni suo germe. Gli arbusti risuonano
Del canto degli uccelli, i prati rinverdiscono.
E i campi si aprono: si sparge la tenera acqua;
Ora al nuovo sole si affidano i nuovi germogli.
                                         Virgilio                                
    
LA PRIMAVERA
La primavera è una festa in sé. I fiori sbocciano, l'aria si fa più gentile, fresca, odorosa.
I giorni si allungano, sugli alberi e nei giardini trionfa la vita.
Gli uccellini con le loro evoluzioni ed gli allegri cinguettii trasmettono gioia di vivere e libertà.

............................
                                                      

A MIA MADRE



     Origini festa della Mamma 
La festa della mamma è una ricorrenza civile diffusa in tutto il mondo con la quale si celebra la figura di "madre", della sua maternità ed influenza sociale.
In Italia, negli USA ed in Svizzera viene festeggiata la seconda domenica di maggio.
Ebbe origine negli Stati Uniti, nel 1870, con scarso successo.
La sua vera diffusione avvenne, sempre negli USA, nel 1908 quando tale Anne Jarvis ha celebrato "la giornata della madre" in onore della sua, quale attivista di pace.
La celebrazione, però, divenne popolare ed ufficiale solo qualche anno dopo, nel 1914.
In Italia, tale festività, fu introdotta negli anni 50 da certo Raul Zaccari, senatore e sindaco di Bordighera.
Negli anni successivi, la ricorrenza si diffuse in tutte le regioni d'Italia, assumendo, man mano, un carattere prettamente commerciale.                                                            

Posta un commento